Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

Corso di alta formazione "Diritti e migrazioni. Strumenti per convivere in una società che cambia" IV edizione

Il Cisp, in collaborazione con il Cesvot, organizza la IV edizione del

Corso di alta formazione "Diritti e migrazioni. Strumenti per convivere in una società che cambia" (68 ore)

Presentazione
Le migrazioni costituiscono un elemento strutturale delle società europee attuali. In particolare negli ultimi tre decenni, la proliferazione di conflitti armati in aree vicine all'Europa, la crescita delle diseguaglianze globali e i cambiamenti climatici hanno spinto milioni di nuove persone a lasciare i propri luoghi d'origine alla ricerca di pace, protezione, reddito, libertà. Negli stessi anni, nei paesi economicamente più sviluppati, si è diffuso un atteggiamento ambivalente nei confronti delle migrazioni. Da un lato, tali paesi hanno beneficiato di nuova forza lavoro e hanno rallentato il proprio calo demografico; dall'altro lato, hanno reso sempre più difficile entrare e risiedere legalmente nei loro territori e, in una parte della loro popolazione, si sono diffusi sentimenti di ostilità nei confronti degli immigrati: in primo luogo i richiedenti asilo, specialmente quelli provenienti da paesi a maggioranza musulmana e dall'Africa, ma più in generale tutti coloro che sono percepiti come "estranei" alla cultura nazionale. Si è così diffusa la rappresentazione fuorviante per cui i diritti fondamentali - civili, economici, sociali, culturali - sono il terreno di una competizione naturale tra nativi e immigrati, invece di essere visti come ciò che unisce coloro che vivono in una determinata comunità, consentendo di costruire relazioni fondate sulla solidarietà e sul riconoscimento della pari dignità di tutte e tutti.
Questo corso ha l'ambizione di mostrare, sulla base di riflessioni teoriche, dati empirici e analisi di esperienze pratiche, come la tutela dei diritti dei migranti e la tutela dei diritti dei nativi siano inseparabili. Fornendo ai partecipanti le migliori conoscenze disponibili su come garantire l'accesso ai diritti degli stranieri e dei nuovi cittadini di origine immigrata presenti in Italia, il corso intende fornire strumenti teorici e pratici utili per gestire i conflitti, sia quelli quotidiani che quelli strutturali, collegati alle migrazioni che interessano l'Europa e l'Italia.

Destinatari del corso
Il corso è rivolto a: operatori dell’associazionismo, anche sindacale, e di rappresentanza d’interessi e del terzo settore; operatori del sistema di accoglienza, assistenza e prevenzione sociale; studiosi e studenti interessati specificatamente alle tematiche dell’immigrazione e dei diritti umani; funzionari delle amministrazioni pubbliche e, in particolare, del sistema giudiziario; insegnanti e operatori del sistema scolastico, formativo e universitario; liberi professionisti.

Il corso è rivolto ad un massimo di 40 partecipanti. Il numero minimo di partecipanti è 20.
20 posti sono riservati ai volontari delle associazioni aderenti al Cesvot.

Avvio iscrizioni: 3 settembre 2018

Termine iscrizioni: 23 settembre 2018 ore 24.00

QUANDO

Le lezioni del corso si svolgeranno nei giorni di venerdì pomeriggio e sabato, a partire dal 6 ottobre fino al 14 dicembre 2018, secondo il seguente calendario:

SESSIONE INAUGURALE (8 ore)
Sabato 6 ottobre
09.00-10.00 Presentazione del corso
Federico Oliveri (Università di Pisa) e Riccardo Andreini (CESVOT)
10.00-13.00 Conflitti, migrazioni, diritti umani. Dallo scenario globale alle dinamiche locali
Filippo Furri (Migreurope)
14.00-17.00 Società pluraliste e migrazioni. Il contributo del diritto alla risoluzione dei conflitti
Pierluigi Consorti (Università di Pisa)
17.00-18.00 Patto d'aula e organizzazione dei laboratori di gruppo

MODULI TEMATICI

1. ATTRAVERSARE I CONFINI (4 ore)
Venerdì 12 ottobre
14.30-16.30 Confini e diritti umani: le politiche migratorie nello spazio Euro-Mediterraneo
Daniela Vitiello (Università degli Studi di Firenze)
16.30-18.30 Esodi: i viaggi verso l'Europa raccontati dai protagonisti
Alberto Barbieri (Medici per i Diritti Umani)

2. LAVORARE E PRODURRE OCCUPAZIONE (12 ore)
Venerdì 19 ottobre
14.30-18.30 Condizioni di lavoro e accesso ai diritti dei lavoratori stranieri in Italia
Federico Oliveri (Università di Pisa)

Sabato 20 ottobre
09.00-13.00 Tratta, caporalato e sfruttamento dei braccianti stranieri. Il caso dei lavoratori indiani nella Provincia di Latina
Marco Omizzolo (Tempi Moderni)
14.00-16.00 L'imprenditoria immigrata in Italia. Caratteristiche, problemi e dinamiche in prospettive di genere
Pina Sodano (Università degli Studi di Roma Tre)
16.00-18.00 Laboratorio di gruppo

3. CONVIVERE NELLE DIFFERENZE (4 ore)
Venerdì 26 ottobre
14.30-16.30 Diversità religiosa e immigrazione. Principi, strumenti e pratiche per la convivenza
Marco Ventura (Università di Siena)
16.30-18.30 L'Islam in Italia: numeri, percezioni, immaginari
Renata Pepicelli (Università di Pisa)

4. ACCEDERE ALLA RESIDENZA E AL WELFARE (4 ore)
Venerdì 9 novembre
14.30-16.30 L'accesso degli stranieri alla residenza come condizione per l'esercizio di diritti fondamentali
Anna Brambilla (Associazione per gli Studi Giuridici sull'Immigrazione)
16.30-18.30 Diritti degli stranieri in materia di welfare. Ostacoli, discriminazioni, rimedi
Francesca Biondi (Scuola di Studi Superiori Sant'Anna)

5. ACCEDERE ALLE CURE (12 ore)
Venerdì 16 novembre
14.30-16.30 Disuguaglianze nello stato di salute delle popolazioni migranti
Mara Tognetti Bordogna (Università di Milano Bicocca)
16.30-18.30 L'accesso alle cure per gli stranieri senza permesso di soggiorno
Pierfranco Olivani (NAGA Milano)

Sabato 17 novembre
09.00-13.00 Politiche sanitarie di comunità e immigrazione
Gavino Maciocco (GrIS)
14.00-16.00 Assistenza sanitaria in uno spazio di frontiera: l'esperienza di Bardonecchia
Luisa Mondo (Rainbow for Africa, Torino)
16.00-18.00 Laboratorio di gruppo

6. CHIEDERE E RICEVERE ASILO (12 ore)
Venerdì 23 novembre
14.30-16.30 Salvataggi in mare: il punto di vista del diritto internazionale e del diritto d'asilo
Fulvio Vassallo Paleologo (Associazione Diritti e Frontiere)
16.30-18.30 Come lavorano le ONG impegnate nelle operazioni di ricerca e soccorso nel Mediterraneo
Marco Bertotto (Medici Senza Frontiere)

Sabato 24 novembre
09.00-11.00 L'esperienza dei corridoi umanitari
Anna Ajello (Comunità di Sant'Egidio)
16.30-18.30 Come lavorano le Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale
Sergio Bontempelli (Africa Insieme) e Giuseppe Faso (Associazione Straniamenti)
14.00-16.00 L'esperienza della rete di accoglienza in famiglia “Refugees Welcome”
Maria Cristina Visioli (Refugees Welcome Italia)
16.00-18.00 Laboratorio di gruppo

7. RICONOSCERSI ED ESSERE RICONOSCIUTI COME CITTADINI (4 ore)
Venerdì 30 novembre
14.30-16.30 Come si diventa cittadini italiani: le norme vigenti e le proposte di riforma sulla cittadinanza
Gianluca Famiglietti (Università di Pisa)
16.30-18.30 L’acquisto della nazionalità italiana in pratica: ostacoli e strategie legali
Chiara Bianchi (L’Altro Diritto)

8. DIVENTARE AUTONOMI DA MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI (4 ore)
Venerdì 7 dicembre
14.30-18.30 Protezione e autonomia dei minori stranieri non accompagnati: le norme vigenti e la loro applicazione pratica
Anna Brambilla (Associazione per gli Studi Giuridici sull'Immigrazione)

SESSIONE CONCLUSIVA (4 ore)
Venerdì 14 dicembre
15.00-17.00 Discussione e valutazione collettiva del corso
17.00-19.00 Performing memory. Reading performativo su conflitti, migrazioni e mass media
Spettacolo teatrale a cura di Viviana Salvati e Federico Oliveri


Le date delle singole lezioni, in caso di necessità, potranno essere modificate.
Eventuali modifiche verranno comunicate tempestivamente.

DOVE

Le lezioni del venerdì si terranno presso l'aula C2 del Polo Piagge
Via Giacomo Matteotti, 11, 56124 Pisa
https://goo.gl/maps/3aPnRMcwvz32

Le lezioni del sabato si terranno presso il Polo Porta Nuova
Via Marinello Nelli, 56122 Pisa
https://goo.gl/maps/HBJfR5FaFSt

COSTI

Il corso prevede le seguenti quote di partecipazione:

-Euro 500 in caso di iscrizione all’intero percorso formativo (68 ore)
-Euro 70 in caso di iscrizione alla sessione inaugurale di 8 ore
-Euro 50 in caso di iscrizione ad ogni modulo di 4 ore
Euro 150 in caso di iscrizione ad ogni modulo di 12 ore
La partecipazione alla Sessione conclusiva è gratuita, con iscrizione obbligatoria.

Gli insegnanti che desiderano utlizzare, anche parzialmente, la carta docente (bonus) per partecipare al corso devono consegnare al Cisp, all'atto dell'iscrizione, il voucher insieme ad una copia della carta d'identità.

Informazioni complete sugli obiettivi formativi, i requisiti minimi di accesso, le borse di studio, le modalità di iscrizione e di pagamento e le attestazioni sono contenute nella BROCHURE e nel BANDO allegati in fondo alla presente pagina.

All'atto dell'iscrizione i candidati dovranno presentare il MODULO D'ISCRIZIONE (allegato in fondo alla presente pagina) insieme a tutti gli allegati richiesti.

INFORMAZIONI:
UNIVERSITA’ DI PISA - CENTRO INTERDISCIPLINARE SCIENZE PER LA PACE
Via S. Frediano, 20 - 56126 Pisa
Tel: 050 2211200 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
ORARIO: dal lunedì al venerdì 9.00- 13.00 – martedì 15.00-17.00

Comitato scientifico: Federico Oliveri, Pierluigi Consorti, Enza Pellecchia, Francesca Giardina, Sonia Paone, Renata Pepicelli.
Coordinamento scientifico del corso: Federico Oliveri (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
Coordinamento didattico e segreteria organizzativa:  Lisa Venzi (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.)